Cerca
  • Dott. Claudio Lambertoni

RINOMANOMETRIA, L'ESAME PIU' IMPORTANTE PER LO STUDIO DELLA RESPIRAZIONE NASALE

L’esame Rinomanometrico

La Rinomanometria è un esame funzionale strumentale che consente di misurare una possibile riduzione del flusso dell’aria all’interno delle cavità nasali.

Consente in pratica di valutare la funzione respiratoria nasale. Vengono valutate sia l’inspirazione (inalazione dell’aria) che l’espirazione (emissione dell’aria respirata)

Attraverso la misurazione di flusso e pressione, si ottiene il valore della resistenza che viene riportato su un grafico.


E’ attualmente considerato l’esame più importante per studiare la funzione respiratoria nasale. Anche le assicurazioni sanitarie private lo richiedono sempre più frequentemente per autorizzare interventi sul naso.


L’esecuzione

La Rinomanometria è ambulatoriale, del tutto indolore e non invasiva. L’esecuzione è molto simile alla più nota spirometria che è il test che eseguono i pneumologi per valutare l’efficienza respiratoria bronchiale e polmonare


Si fa attendere il paziente per qualche minuto in modo che le fosse nasali si adeguino alle condizioni del microclima del luogo in cui si esegue l’esame (temperatura, pressione e umidità dell’aria). L'esame si esegue da seduto


Si inserisce una piccola sonda in una fossa nasale per volta (l’altra si lascia libera) e si invita il paziente a respirare con la narice libera tenendo la bocca chiusa in una mascherina che si applica a temuta stagna sul naso e sulla bocca.


Dopo qualche atto respiratorio lo strumento registra un grafico dell’esame che viene immediatamente consegnato al paziente insieme al referto stilato dall’esaminatore.


Nell’esecuzione dell’esame si usano materiali monouso e l’aria che il paziente inala è la stessa dell’ambiente in cui si agisce. L’apparecchio, che non è mai a contatto del paziente, viene igienizzato ogni volta e la mascherina viene adeguatamente lavata, igienizzata e sottoposta a trattamento con raggi UVA. Non sussistono quindi pericoli di inalazione di microorganismi patogeni tra i quali i virus.


Al bisogno, in caso di risultati dubbi, l’esame può essere ripetuto mediante l’ausilio di farmaci (vasocostrittori) somministrati in gocce nasali, oppure variando il decubito del paziente (manovre posturali).


20 visualizzazioni0 commenti